Hotel Tannenhof***

Vacanze spensierate in Alto Adige

Inviare richiesta
Newsletter abbonare
Adults only
Offerte Prenota online
Adults only
Attrazioni in Alto Adige

Punti di interesse in Alto Adige

Oltre alle già citate attrazioni nei dintorni più o meno vicini l’Alto Adige vi propone anche molti altri luoghi di interesse. Senza alcuna pretesa di completezza, ecco di seguito alcune delle mete più amate:

La casa di Ötzi

La casa di ÖtziL’uomo dei ghiacci famoso in tutto il mondo è custodito nel Museo Archeologico altoatesino di Bolzano e questo è uno dei tanti buoni motivi per cui vale la pena andare a vederlo.

La passione di Sissi

La passione di SissiL’imperatrice Elisabetta d’Austria che è stata più volte ospite di Castel Trauttmansdorff a Merano, era incantata dal meraviglioso scenario naturale. Oggi il castello e il parco sono un giardino botanico che figura tra i più belli di questo genere.

Lago di Caldaro

Lago di CaldaroA sud di Caldaro si trova il più grande lago dell’Alto Adige che con le sue acque fino a 28 gradi è il lago più caldo delle Alpi, l’ideale per fare un bagno, praticare surf o vela. Ha dato il nome a una celebre area vinicola, da annotare tra le cose da non perdere.

Capolavoro

CapolavoroLa chiesa parrocchiale a Lana di sopra è nota per la sua pala d’altare dell’altezza di 14 metri, realizzata al principio del XVI secolo dall’intagliatore di gran talento Hans Schnatterpeck.

Il regno delle Dolomiti

Il regno delle DolomitiIl Parco Nazionale dello Stelvio con la sua superficie di oltre 1300 km2 è il più grande d’Europa. Si dice che qui pulsi il cuore dell’Alto Adige.

La gola del Rio delle Foglie

La gola del Rio delle FoglieQuesta stretta gola nei pressi di Radein è parte del patrimonio naturale dell’UNESCO. Le sue cascate selvagge e le pareti impervie avvicinano profondamente gli escursionisti ai segreti delle Dolomiti.

Testimonianze di pietra

Testimonianze di pietraLa fortezza in Valle Isarco è una delle più imponenti strutture di questo tipo in tutta la regione alpina. Realizzata nel XIX secolo, oggi fortunatamente ha perso la sua originale funzione e affascina con le sue monumentali dimensioni e le massicce costruzioni murarie.